“I segni in-visibili della violenza”: incontro al Centro Culturale Gabriella Ferri

Sabato 24 Novembre dalle ore 16 alle ore 19 presso il Centro Culturale Gabriella Ferri, Via Galantara 7, a Roma Osservatorio Salute e Sicurezza in collaborazione con il Municipio Roma IV presenta l’evento “I segni in-visibili della violenza” che ha ottenuto il patrocinio gratuito della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo (RIDE-APS), Capofila Italiano della Fondazione Anna Lindh.

Il programma si apre alle 15.45 con la registrazione dei partecipanti. Alle 16 i saluti istituzionali di Stefano Rosati, Assessore alle Attività Culturali, Attività Sportive e Politiche Giovanili e Isabella Parrilla Assessore al Bilancio, alle Pari Opportunità e alla Trasparenza presso Municipio IV Roma. Si prosegue con l’apertura lavori con Flavia Margaritelli Presidente Osservatorio Salute e Sicurezza. Modera Michela Zanarella, Presidente Le Ragunanze e Presidente della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo RIDE-APS.

Tanti gli argomenti da affrontare: “Gli effetti dello stupro sulla vittima: Quando la negazione diventa sociale” con Rossana Rosato, Psicologa e Resp. Area Perizie e Psicodiagnostica Associazione Osservatorio Salute e Sicurezza; “Il reato di violenza. Quadro normativo e modalità di intervento delle Forze dell’Ordine” con Antonello Vittoria, Dottore In psicologia M.llo dell’Arma dei Carabinieri; “Molestie e violenza nei luoghi di lavoro. Analisi dei rischi” con Flavia Margaritelli, Psicologa sociale e del lavoro, Presidente Osservatorio Salute e Sicurezza; “Adolescenza e violenza nell’era dei social network” con Oriana Ippoliti, Tecnologo CNR Prof. Psicologia Sociale Università degli Studi Guglielmo Marconi; “Il trauma che svela i fattori di resilienza” con Sonia Dionisi Psicologa, Psicoterapeuta sistemica ed Esperta in resilienza; “Prova a prendermi! Strumenti di prevenzione della violenza personale”, con Gianluca Pizzichelli, Esperto in Scienze Forensi e Criminologia Investigativa.

OSSERVATORIO SALUTE E SICUREZZA sostiene molte azioni di intervento (come il progetto PERLA) e anche di sensibilizzazione per il contrasto alla violenza maschile e femminile.

L’evento

This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *