Concorso Internazionale “Radici poetiche (a Massimo Troisi)”

Doppio riconoscimento all’autrice veneta Michela Zanarella a Summonte, in provincia di Avellino. Al concorso internazionale “Radici poetiche a Massimo Troisi” la poetessa si è aggiudicata un terzo premio e il premio del comitato tecnico offerto dall’associazione Irpinia Art Music Accademy. La poesia in dialetto veneto “Ga raxon el vento” è diventata una canzone interpretata dalla voce di Angela Ruggiero. Poeti, artisti e docenti universitari provenienti anche dalla Bocconi si sono ritrovati nella magica atmosfera natalizia di Summonte, tra i Borghi più belli d’Italia, per la serata dedicata alla presentazione dell’ultimo libro di Corrado Taranto, figlio del grande caratterista Carlo e nipote di Nino e per le premiazioni di Radici poetiche. Fil rouge della serata il titolo del libro “Io non voglio dimenticare”, edizioni il Papavero, che nasce da uno spettacolo teatrale che Taranto da circa un anno porta avanti nelle scuole per far conoscere la figura di Giancarlo Siani e per aprire un dibattito sulla legalità e sull’importanza di valori pregnanti come l’onestà e l’etica. Ad affiancare l’artista partenopeo l’avvocato Rosanna Nevola, donna estremamente professionale e competente nella sua materia e amante della cultura e dell’arte nelle sue varie sfaccettature. Per il concorso “Radici poetiche a Massimo Troisi” i finalisti sono per la sezione “Massimo Troisi” Angela Lonardo; terzo premio e premio del comitato tecnico offerto dall’associazione Irpinia Art Music Accademy, Michela Zanarella; secondo premio ad Agostina Spagnuolo e primo premio ad un’opera d’arte del Maestro Rubicco, Marisa Barile. Per gli attestati di merito in sala Alessandro De Stefano, Antonella Leone, Sandro Ferrara, Lidia Bellucci e Carmen De Vito.

TGYou24

This entry was posted in premi e riconoscimenti and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *