La filosofia del sole

«C’è tanto sole in questi nuovi versi di Michela Zanarella, un sole splendente, che rinnova il rapporto della poetessa con il mondo, che muta l’originario sguardo malinconico e a volte addirittura triste, in un qualcosa di dinamico, in un invito, fatto prima a se stessa e poi agli altri, a scendere a patti con i problemi della vita, affrontarli, viverli con ardore, col fiato caldo, nella dimensione di chi ha scoperto l’infinito e ci può entrare senza avere paura di nulla».

dalla Prefazione di Dante Maffia

Recensione di Vittorio Pavoncello su Sololibri.net

Parole che parlano di luce e che ti immettono in un ambiente singolare: la vita. Così, leggendo La filosofia del sole di Michela Zanarella si sentono sussurrare emozioni e sensazioni che una luce mai impietosa rivela a noi stessi. Il poeta si è fatto prisma, scompone la luce in parole e colori e ci offre, come uno squarcio nelle tenebre, l’immagine di un corpo che respira e nel respirare pensa, nel respirare ama.

Vedere la luce può rendere ciechi e può anche portare alla follia, con parole che vagano nel buio o parole che non descrivono nessun soggetto, ma vagano in attesa che qualcosa arrivi e dica: “E sia la luce”.

Leggi la recensione su Sololibri.net

 

This entry was posted in libri, news and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *